rimedi naturali, serenità

COME FARE PER CALMARE LA MENTE

testascoppia

Ti capita mai di avere la mente un po’ agitata, inquieta, sovraffollata da mille pensieri? Ti succede, qualche volta, di saltare da un pensiero all’altro senza tregua e di avere quasi la sensazione di non riuscire più a controllare “l’affollamento” che c’è nella tua testa?
Con il tipo di vita che tendenzialmente più o meno tutti conduciamo in questa società, direi che trovarsi – almeno periodicamente – in situazioni del genere è piuttosto comune. E anche quando di indole si è abbastanza zen, non è sempre facilissimo riuscire a spegnere il rumore mentale. Questo genera ulteriore stress che in alcuni casi si traduce in ansia, insonnia o altri sintomi poco simpatici che possono condizionare negativamente le nostre giornate (o nottate).

Come fare allora per placare la mente in preda all’iperattività e all’agitazione?


Tantissimi sono i modi e le strade che possiamo scegliere per tranquillizzarla: meditazioni, esercizi di respirazione, pratiche di visualizzazione – come questa  di cui ti ho parlato tempo fa (ma sempre validissima!).

Oppure puoi optare per l’efficacissima floriterapia. Esiste ad esempio un Fiore di Bach che placa la mente e il superlavoro mentale. E’ White Chestnut. Questo rimedio serve quando siamo schiavi del turbinio di pensieri: pensieri negativi, ma anche semplicemente, pensieri su tutte le cose che dobbiamo fare; questo rimedio è utile se la tua mente è costantemente occupata da monologhi interiori con i quali fai considerazioni e ragionamenti su situazioni accadute, decisioni da prendere, imput e informazioni ricevuti nel corso della giornata, e così via….in un circolo vizioso continuo che non ti dà pace. White Chestnut ti aiuta a scacciare via pensieri ricorrenti e, di conseguenza, ad avere una mente più presente, più concentrata, più lucida.
Lo puoi aggiungere alla tua combinazione floreale personalizzata ma anche metterne 2 gocce in un bicchiere d’acqua da sorseggiare lentamente all’occorrenza, in caso di emergenza – ad esempio in una notte in cui il tuo sonno è disturbato per via del rimuginio continuo.
(Se i Fiori di Bach ti affascinano e vuoi saperne di più, probabilmente questa cosa ti può interessare!).

Ovviamente anche l’aromaterapia gioca un ruolo determinante come aiuto naturale per calmare i pensieri. Ci sono tanti oli essenziali che puoi usare in questo senso. Uno è senz’altro quello di Lavanda, che “lava via” (il suo nome deriva dal latino “lavare”) tutte le stimolazioni che arrivano dall’esterno, aiutandoti a riconnetterti con il tuo centro e donandoti calma, equilibrio e distensione. Questo è un valido rimedio utile anche contro il mal di testa. Diffondilo nell’ambiente mettendone qualche goccia nell’acqua del brucia essenze o dell’umidificatore o fai dei piccoli massaggi locali in zona fronte, tempie o nuca (ben lontano dagli occhi!) diluendone 1-2 gocce in 1 cucchiaino di olio vegetale.
Ma anche l’olio essenziale di Sandalo (utilizzato nello stesso modo) è un altro ottimo aiuto che ci viene regalato dal mondo dell’aromaterapia, perché ha un’importante azione a livello mentale. Ti è utile quando tendi ad analizzare tutto, quando la tua parte razionale prende il sopravvento, quando non riesci a rilassarti – o a dormire – per le eccessive preoccupazioni. Permette di essere più presenti nel qui e ora.

Possiamo anche tentare di rilassare la mente attraverso l’uso della cristalloterapia: un’ottima pietra è l’Ametista, ad esempio, che serve quando vuoi  ripulirti da tutti i pensieri e imput esterni, regala pace e tranquillità, rendendo la mente più lucida, permettendole – così, sgombra dai pensieri – di avere una maggior chiarezza nelle idee e nella loro elaborazione. Perché va da sé che più il logorio mentale è presente e intenso, meno saremo lucidi e brillanti; nella nostra testa regneranno confusione e affaticamento.
Puoi appoggiare la tua ametista al centro della fronte, tra le sopracciglia, mentre sei sdraiato e provi a rilassarti, magari facendo delle respirazioni profonde.
E’ fantastica anche per farti passare il mal di testa o quella sensazione di testa un po’ pesante.  Ricordati solo di “purificare” la tua pietra di tanto in tanto, mettendola sotto l’acqua corrente fredda per 1-2 minuti.

Non mi resta che dirti: ogni tanto spegni la mente e falla riposare, miraccomando!